L’Omino Felice di TIAN – Perchè Mi piace questo simbolo?

con Nessun commento

TIAN
HEAVEN – IMMENSITÀ DEI CIELI

Stamattina nell’aprire la mappa del mondo alla ricerca di un luogo per le mie prossime riprese mi capita davanti la zona a sud della Russia con i caratteri cinesi e mi chiedo se senza conoscere l’alfabeto cinese si potesse individuare delle forme comuni o segni tra le varie città.

Comincio a rimpicciolire la mappa allargando l’area quando mi accorgo che l’occhio si era posato su un simbolo e non riusciva a distogliersene, così mi avvicino con lo zoom al carattere che mi dava l’impressione di un “omino contento” che si avviava per la sua strada. Per una volta il diabolico motore di ricerca onnipresente che ha sostituito il sapere degli avi e dei genitori, immerdando la nostra vita si è rivelato utile e copiando il carattere nella casella di ricerca mi ha restituito una serie di risultati che in qualche modo confermavano la mia “sensazione di tranquillità” che emanava questa figura parlante o ideogramma. 

 

Il nome dell’Ideogramma è TIAN, il suo significato generico è Cielo ed è uno dei termini cinesi più antichi che ricorre spesso nei concetti chiave della mitologia e filosofia cinese.

Difatti, a mio avviso TIAN allude alla profondità spirituale dei cieli, a quell’area infinita e impalpabile che nel recondito di ciascun essere umano è quel qualcosa di indescrivibile che ci provoca delle emozioni anch’esse indescrivibili ma che ci affascinano e nell’arco dei millenni l’abbiamo trasformato in tutto quello che ci piacerebbe fossimo o fosse ciò che ci circonda. L’abbiamo ammirata e temuta per il suo troppo fascino che al contempo ci attira, ci libera e talvolta ci opprime e allora per ribellarci cerchiamo di darle una visione o un riferimento a sembianze umane, salvo poi restare senza trovare la parola giusta per definirla o chiamarla. Ci affanniamo a nascondere questo fascino che questa immensa purezza infinita ha su di noi e lottiamo per non ammettere di esserci allontanati da essa o ella, tangibile o intangibile, vera o effimera?

TIAN, questo bellissimo ideogramma dell’omino che “cammina felice” con tutta la sua purezza e tranquillità per me oggi è stato un’immensa scoperta. Una bellissima scoperta che voglio dedicare al MIO PAPÀ. Oggi che è il suo compleanno ed avrebbe compiuto 94 anni voglio pensarlo così “LIBERO E FELICE CAMMINANTE GIOIOSO NELL’IMMENSITÀ DEI CIELI” proprio come io vedo l’omino di TIAN.

 

copyright 2020 – Angelo Giammarresi